Dopo alcuni passaggi di proprietà palazzo Poggi diviene sede dell’Accademia delle Scienze (1714); è in questo quadro che viene progettata la torre della Specola ad opera di Giuseppe Antonio Torri. 

Al pianterreno un'aula è stata dedicata al poeta Giosuè Carducci, l'"Aula Carducci", in cui il poeta tenne lezioni di lingua e letteratura italiana per 40 anni, e sempre a piano terra è situato il "Cortile dell'Ercole" in cui è presente la statua dell'eroe mitologico scolpita da Angelo Piò nel 1730.

Nel 1803 diviene sede dell’Ateneo, qui trasferito dal palazzo dell’Archiginnasio.

Le più recenti operazioni di restauro del palazzo hanno luogo tra il 1997 e il 2000. Si è trattato di interventi di conservazione che hanno interessato le sale del piano nobile. Grazie ad essi il fregio di Nicolò dell’Abate ha ritrovato le originali sembianze, come emerge dall’attenta campagna di documentazione.

 

Per approfondimenti:

Palazzo universitario