• 15 ottobre: ore 17.15 arrivo del Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi al Palazzo universitario, ad accoglierlo il rettore Felice Battaglia, il senato ed il corpo accademico, il cardinale Lercaro, il sindaco Giuseppe Dozza, il presidente della Provincia Roberto Vighi, il comandante militare territoriale Aldo Rossi, il presidente della corte d’appello Giuseppe Giorgi ed il procuratore generale Enrico Poggi; ore 17.25 viene accompagnato nel cortile interno per apporre una corona d’alloro all’iscrizione marmorea in ricordo dei Partigiani caduti Mario Bastia, Stelio Ronzani, Luciano e Leo Pizzigotti, Ezio Giaccone ed Antonino Scaravilli nello scontro avvenuto all’Istituto di geografia
  • 20 ottobre 1944: ore 17.30 ingresso nell’aula magna e conferimento della laurea ad honorem agli studenti caduti in guerra Antonio Cantele (medaglia d'oro), Michele Continenza, Traiano Dilissano, Paolo e Piero Fonda Savio, Piero Franco, Adolfo Pederzini, Daniele Pierantoni; ore 18.05 viene accompagnato dalle autorità sopraccitate e dai professori della Facoltà di economia e commercio a visitare la nuova sede; ore 18.10 si reca nel vestibolo del primo piano dove il cardinale Giacomo Lercaro benedice il nuovo edificio dinnanzi alla lapide commemorativa; Giuseppe Rinaldi, ingegnere capo del Genio civile, illustra i dati tecnici; visita ai locali della presidenza; ore 18.30 si reca all’Istituto di statistica dove il professore Paolo Fortunati gli fa dono di una copia degli Annali di statistica e spiega il funzionamento del Centro meccanografico.

Per approfondimenti